Corsi di Canto

CORSO DI CANTO ORDINARIO

 (Certificazione “Advanced”)

I programmi didattici dei corsi di canto dell’Accademia Moderna Musica & Musica di Latina sono suddivisi, in base al
differente livello di  approfondimento e difficoltà, in quattro livelli di studio: PROPEDEUTICO,
BASE, INTERMEDIO ed AVANZATO. Già dal secondo livello è prevista una formazione
multistilistica, dove l’allievo avrà la possibilità di conoscere e studiare i vari generi musicali per poi
scegliere, di comune accordo con l’insegnante, quale programma approfondire nel livello intermedio
ed avanzato, strutturando un percorso didattico  finalizzato all’individuazione e alla valorizzazione
delle peculiarità personali dell’allievo tenendo conto delle esigenze e gusti musicali dello stesso.
Il programma di studio dei quattro livelli dei corsi di canto viene proposto agli allievi da insegnanti laureati e
qualificati, con lezioni individuali settimanali di canto della durata di 30, 45 o 60 minuti dove
si studia tecnica, armonia, lettura, repertorio, improvvisazione e composizione. Nei corsi
facoltativi con frequenza quindicinale di due ore l’allievo può accedere ai corsi di musica d’insieme,
strumento complementare, laboratorio, coro, armonia & arrangiamento, critica musicale, teoria-
solfeggio-ear training, inglese, studio di registrazione.

Nel livello INTERMEDIO ed AVANZATO del corso di canto l’allievo può scegliere l’insegnante con cui studiare,
pianificando preventivamente gli stili e gli argomenti da approfondire. Avrà inoltre la facoltà di
cambiare insegnante al fine di aumentare  le possibilità di confronto e di informazione.

LIVELLI CORSI DI CANTO

CORSO PROPEDEUTICO

E’ un corso introduttivo al piano di studio del livello BASE, ed è rivolto ai principianti.
Il programma, pianificato dopo un incontro con l’allievo, si articola in lezioni individuali e
personalizzate di canto al fine di ottenere la preparazione necessaria per accedere al corso superiore.

Frequenza

Lezione individuale settimanale della durata di 30,45 o 60 minuti. La scelta di uno dei tre tempi
previsti, sarà stabilita dall’insegnante (o dalla segreteria didattica) in comune accordo con l’allievo
tenendo presente l’età e le esigenze di quest’ultimo.

Struttura del corso

Lezione individuale settimanale comprendente: Tecnica – Armonia / Lettura – Repertorio
Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale comprendente: Teoria – Solfeggio – Ear

Training

CORSO BASE

Già dal questo secondo livello è prevista una formazione multistilistica, dove l’allievo avrà la
possibilità di conoscere e studiare i vari generi musicali (jazz, latin, fusion, pop e rock) per poi
scegliere, di comune accordo con l’insegnante, quale programma approfondire nei corsi superiori.
Struttura del corso

Lezione individuale settimanale della durata di 45 o 60 minuti comprendente: Tecnica – Armonia

/ Lettura – Repertorio

Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale comprendente: Teoria – Solfeggio – Ear

Training

(Facoltativo) Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale comprendente: Laboratorio

CORSO INTERMEDIO

E’ la naturale evoluzione didattica del corso di canto base, dove si prosegue la preparazione acquisita nella
formazione multistilistica, approfondendo i vari generi musicali (jazz, latin, fusion, pop e rock) per
poi scegliere, di comune accordo con l’insegnante, quale programma approfondire nel livello avanzato

Struttura del corso

Lezione individuale settimanale della durata di 45 o 60 minuti comprendente: Tecnica – Armonia

/ Lettura – Repertorio

Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale comprendente: Teoria – Solfeggio – Ear

Training

(Facoltativo) Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale di: Laboratorio

CORSO AVANZATO

All’atto dell’iscrizione al corso di canto AVANZATO l’allievo dovrà scegliere un indirizzo fra i due
possibili: Jazz-Fusion-Latin oppure Pop-Rock-Funk. L’approfondimento stilistico verrà strutturato
in base alle esigenze e gusti musicali di ciascun allievo, quindi la scelta va intesa come “scelta
orientativa” e non “esclusiva” rispetto alle restanti forme e stili musicali.

Lezione individuale settimanale della durata 60 minuti comprendente: Tecnica – Armonia

/ Lettura – Repertorio / Improvvisazione / Composizione

Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale comprendente: Teoria – Solfeggio – Ear Training

(Facoltativo) Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale di: Laboratorio

(Facoltativo) Lezione collettiva di due ore con frequenza quindicinale di: Critica Musicale

(Facoltativo) Quattro lezione annuali di: Studio di Registrazione

PROGRAMMA:

TECNICA

In questo corso si trattano i principi fondamentali riguardanti la tecnica vocale in generale: il
diaframma, cos’è e dove si trova, quale è il suo funzionamento e come si applica nella
tecnica del canto. Respirazione diaframmatica correlata di vari esercizi per padroneggiarla.
Studio  e funzionamento dell’apparato vocale e fonatorio. Esercizi di rilassamento corporeo
attraverso la respirazione. Esercizi di varia natura per lo sviluppo della voce e del sostegno
diaframmatico; vocalizzi per lo sviluppo dell’omogeneità vocale in tutta la sua estensione e
per l’intonazione. Inoltre, in ogni livello di studio, verranno affrontati esercizi di tecnica atti
all’approfondimento dei vari argomenti trattati.

ARMONIA

Materia fondamentale per un ogni cantante, in qualsiasi ambito musicale si voglia lavorare è
necessario conoscere le basi armoniche su cui tutta la musica si fonda: scala maggiore, scale
minori, costruzioni di triadi maggiori, minori, diminuite ed aumentate, armonizzazione della
scala maggiore, solfeggi cantati, riconoscimento della tonalità, individuazione della propria
estensione e capacità di trovare la propria tonalità e poter scrivere uno spartito, intonazione
di tutti gli elementi sopraccitati. Ovviamente nel livello INTERMEDIO ed AVANZATO si
approfondiranno molti argomenti quali la scala minore armonica e melodica, i modi della
scala maggiore e della scala minore, arpeggi di accordi a quattro e cinque voci, uso delle
tensioni, etc…; tutto questo materiale sarà poi la base per coloro che nel corso avanzato
sceglieranno l’indirizzo jazz – fusion – latin.

REPERTORIO

E’ un’importante materia per ogni cantante; per ogni livello è stato elaborato un repertorio
con grado di difficoltà compatibile agli studi eseguiti, così da avere alla fine del corso un
bagaglio culturale su tutta la musica italiana ed internazionale che ha fatto storia; i brani
saranno 20 per ogni corso di cui 12 scelti dall’insegnante ed 8 dall’allievo; ogni brano verrà
studiato metodicamente e sottoposto ad un’attenta analisi: il testo, interpretazione vocale e
tecnica delle parole e del loro significato, pronuncia se il testo è in inglese;
il respiro, come usare le pause ed i respiri e perché sono così importanti;
il ritmo e le sue variazioni, ogni pezzo verrà analizzato ritmicamente studiando i vari tipi di
ritmi esistenti (pop, funk, bossa, swing, latin, afro, etc…)
la melodia e le sue variazioni;
ascolto di varie versioni dello stesso pezzo.

Per il corso di canto AVANZATO il repertorio si basa sulla scelta stilistica dell’allievo; nel corso ad
indirizzo jazz si affronterà il repertorio degli standard americani, dal main strema al bebop; nel
corso ad indirizzo pop/funk, si affronterà tutto il repertorio della musica afroamericana, dal
rythm & blues al rock al funk alla fusion.

CORSI TEORICI

TEORIA, SOLFEGGIO, EAR TRAINING, ARMONIA (livello PROPEDEUTICO e BASE).

In questo corso si sviluppano le abilità di ascolto al fine di approfondire la capacità analitica
rivolta all’individuazione degli elementi che compongono un brano musicale (ritmo, altezza
e intensità, melodia, fraseggio) anche con il supporto di particolari esercizi di “ear training”
atti a sviluppare le capacità di percezione dei suoni. Inoltre si affrontano i seguenti
argomenti teorico-armonico: nomenclatura italiana e inglese, valori, punto, legatura, segni
d’espressione, misure semplici e composte, sincope, semitono, tono, alterazioni, intervalli
consonanti, dissonanti, diatonici e cromatici, terzine e sestine, scala maggiore, scala minore
naturale, armonica e melodica, modi generati dalla scala minore melodica, il circolo delle
quinte e le scale omofone. Triadi maggiori, minori, aumentate e diminuite; l’armonizzazione
della scala maggiore, le cadenze, il legame armonico, il turnaround, la sostituzione di
5 (quinta bemolle). Alla fine del corso si arriva ad avere una buona conoscenza della lettura
ritmica, della chiave di violino e di basso. Si intonano e si riconoscono gli intervalli
contenuti in un’ottava riuscendo a trascrivere sotto dettatura  melodie in tonalità maggiore
senza modulazioni; inoltre si riconoscono all’ascolto i quattro tipi di triadi e i loro rivolti.

TEORIA, SOLFEGGIO, EAR TRAINING, ARMONIA (livello INTERMEDIO).

In questo corso si affrontano i seguenti argomento teorico-armonico: suoni armonici, tonalità e
modulazione, gruppi irregolari, abbellimenti, misure a 5 e a 7 tempi; scala diminuita
semitono-tono, scala blues, scala pentatonica maggiore, pentatonica minore e scala
aumentata; armonizzazione della scala minore, le tonalità minori, il blues maggiore, il blues
minore, l’anatole; l’accordo sus4 e gli accordi di settima in tutte le specie. Alla fine del
corso si arriva ad avere un’ottima conoscenza della lettura ritmica, della chiave di violino e
di basso. Si intonano e si riconoscono gli intervalli aumentati e diminuiti riuscendo a
trascrivere sotto dettatura  melodie in tonalità maggiore e minore con cromatismi e
modulazioni ai toni vicini; inoltre si riconoscono all’ascolto gli accordi di settima e si
trasporta una linea melodica da una tonalità ad un’altra.